La strategia

La Strategia Nazionale per le competenze digitali è la base essenziale per l'attuazione di interventi organici, multisettoriali ed efficaci su un'area fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del Paese. Il documento strategico è il risultato di un approccio collaborativo, che ha messo allo stesso tavolo il Comitato tecnico guida, le organizzazioni partner e la Coalizione Nazionale di Repubblica Digitale.

La Strategia punta a eliminare il dislivello con gli altri Paesi europei, in termini di sistema Paese e rispetto ai singoli assi di intervento, e di abbattere il divario tra varie aree del nostro territorio nazionale nell'ambito delle competenze digitali dei cittadini.

Consulta il documento integrale della Strategia su Docs Italia o scarica la versione in pdf.

Obiettivi per il 2026

  • Raggiungere il 70% di popolazione con competenze digitali almeno di base, segnando un incremento di oltre 13 milioni di cittadini dal 2019, e azzerare il divario di genere.
  • Raddoppiare la popolazione in possesso di competenze digitali avanzate (con il 78% di giovani con formazione superiore dimezzando il divario di genere, il 40% di lavoratori nel settore privato e il 50% di dipendenti pubblici).
  • Triplicare il numero di laureati in ICT e quadruplicare quelli di sesso femminile, raddoppiare la quota di imprese che utilizza i big data.
  • Incrementare del 50% il numero di PMI che utilizzano specialisti ICT.
  • Aumentare di 5 volte la quota di popolazione che utilizza servizi pubblici digitali, portandola al 64%, ed equiparare ai livelli dei Paesi europei più avanzati l'utilizzo di Internet anche nelle fasce meno giovani della popolazione (l'84% nella fascia 65-74 anni).

Piano operativo

Per raggiungere questi obiettivi, è stato elaborato un Piano operativo, in costante evoluzione, con una roadmap e azioni specifiche finalizzate a:

  • migliorare, supportare e promuovere un approccio sinergico per tutte le iniziative relative alle competenze digitali;
  • comunicare l’importanza delle competenze digitali e della cultura digitale a tutti i settori della società;
  • promuovere e attuare iniziative nazionali per riqualificare ed equipaggiare al meglio gli studenti, la forza lavoro e tutti i cittadini nell'ambito delle competenze digitali.

Il Piano operativo indica le azioni di sistema per l’attuazione delle linee di intervento definite nella Strategia Nazionale e ne individua gli obiettivi, misurabili, perseguiti per ogni azione nell’ambito di ciascun asse di intervento.

Consulta i documenti del Piano operativo.

Assi di intervento

Sulla base degli obiettivi strategici, e in un quadro organico di azione, sono stati individuati quattro assi di intervento, in linea con i quattro pilastri della Coalizione Europea per le competenze e le professioni digitali. A ciascuno degli assi corripondono diverse linee di intervento, in termini di macro-aree oggetto di intervento. Gli interventi promossi all'interno di ciascun asse sono di sistema, trasversali, organici, ad ampio impatto, agili e di rapida concretizzazione.

 

Istruzione e formazione superiore

Sostenere lo sviluppo delle competenze digitali in tutto il ciclo dell’istruzione e della formazione superiore

 

Forza lavoro attiva

Garantire a tutta la popolazione attiva le competenze digitali chiave per le nuove esigenze e modalità del lavoro

 

Competenze specialistiche ICT

Promuovere lo sviluppo delle competenze chiave per il futuro e aumentare la percentuale di specialisti ICT, soprattutto nelle tecnologie emergenti

 

Cittadini

Combattere il divario digitale di carattere culturale presente nella popolazione italiana, sostenendo la massima inclusione digitale

Monitoraggio del Piano

Il modello di monitoraggio del Piano operativo prevede la verifica semestrale dello stato di avanzamento e dei risultati ottenuti dalle azioni proposte, misurando annualmente l'impatto generale che queste hanno sugli assi di intervento.

Scopri di più sul monitoraggio del Piano operativo.

Documenti

Consulta la documentazione ufficiale, aggiornata a dicembre 2023.