Il programma

Repubblica Digitale è l’iniziativa strategica nazionale, coordinata dal Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del Consiglio dei ministri, che ha l’obiettivo di ridurre il divario digitale e promuovere l’educazione sulle tecnologie del futuro, supportando il processo di sviluppo del Paese.

Perché agire sulle competenze digitali?

La carenza di competenze digitali è per l'Italia uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo del Paese. I principali indicatori nazionali e internazionali, come il Digital Economy and Society Index (DESI) della Commissione Europea e i report su eGovernment e formazione dell’OCSE, mostrano che l’Italia è penalizzata in modo significativo nella crescita digitale da una carenza di competenze nella popolazione, che influenza negativamente:

  • la possibilità di esercitare i diritti di cittadinanza e la partecipazione consapevole al dialogo democratico;
  • l’adeguatezza delle competenze rispetto alle richieste dal mondo del lavoro;
  • la capacità del Paese di rispondere alle esigenze dei nuovi mercati e dei lavori a essi correlati, in gran parte legati alle tecnologie emergenti.

La mancanza di competenze digitali, oltre che sulla vita privata dei cittadini, ha un impatto evidente anche sulla loro occupabilità.

In particolare, secondo gli ultimi dati:

58%

Il 58% della popolazione italiana tra i 16 e i 74 anni (26 milioni di cittadini) non ha le competenze digitali di base - rispetto al 42% della media dell’Unione Europea -, e, di questi, 11 milioni non sono utenti di Internet. Solo il 22% della popolazione possiede competenze digitali superiori al livello base.

1 su 100

Sul totale della popolazione laureata, solo 1 individuo su 100 ha conseguito una laurea in ICT. Con riferimento alla popolazione femminile, la percentuale scende drasticamente allo 0,3%. Il divario di genere tra individui in possesso di un titolo di studio elevato con competenze digitali avanzate è del 13%.

6,75%

lavoratori

Sia nel settore privato che in quello pubblico, solo circa 3 lavoratori su 10 hanno competenze digitali superiori al livello base.

Repubblica Digitale è la risposta strategica nazionale a questo problema: agisce con azioni sinergiche e di sistema, mettendo in rete le esperienze e le competenze sviluppate nell’ambito di tutti i settori e di tutte le componenti del nostro Paese.

Approfondisci gli obiettivi e le azioni del Piano operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali. Il documento strategico costituisce la base essenziale per l’attuazione di interventi organici, multisettoriali ed efficaci su un’area fondamentale per lo sviluppo economico e sociale del Paese. È il risultato di un approccio collaborativo che ha messo sullo stesso tavolo ministeri, regioni, province, comuni, università, istituti di ricerca, imprese, professionisti, RAI, associazioni e varie articolazioni del settore pubblico, oltre alle organizzazioni aderenti alla Coalizione Nazionale.

Consulta le iniziative che hanno aderito al Manifesto per la Repubblica digitale e sono entrate a far parte della Coalizione Nazionale per le competenze digitali.

Le tappe dell'iniziativa

Timeline dal 2019 ad oggi

DICEMBRE 2023
Online il nuovo portale Repubblica Digitale

Viene pubblicata la versione rinnovata del sito, con nuovi servizi per i cittadini, per le organizzazioni della Coalizione e un unico accesso ai punti di facilitazione digitale sul territorio.

OTTOBRE 2022
Seconda versione del Piano operativo

Viene pubblicata la nuova versione del Piano operativo della Strategia Nazionale, che prevede 59 azioni per lo sviluppo e la diffusione delle competenze digitali, accompagnata dal nuovo rapporto di monitoraggio.

DICEMBRE 2021
Primo rapporto di monitoraggio del Piano operativo

Viene pubblicato il primo report semestrale per il monitoraggio delle azioni contenute nel Piano operativo della Strategia Nazionale per le competenze digitali.

NOVEMBRE 2021
Prima assemblea della Coalizione Nazionale

In programma la prima assemblea della Coalizione Nazionale di Repubblica Digitale, che riunisce tutte le organizzazioni aderenti al Manifesto.

NOVEMBRE 2021
Lancio della prima edizione del Premio Nazionale per le competenze digitali

L'iniziativa premia le azioni innovative che propongono un approccio al digitale semplice e si distinguono per l’originalità, l’efficacia e la possibilità di essere replicate in altri contesti.

MAGGIO 2021
Primo avviso del Servizio Civile Digitale

Viene pubblicato il primo avviso sperimentale che consentirà agli enti iscritti all’Albo del Servizio Civile Universale di presentare programmi di intervento che permetteranno a migliaia di cittadini di ricevere supporto e formazione nell'utilizzo delle tecnologie, con il coinvolgimento dei giovani operatori volontari.

Vai a innovazione.gov.it Comunicato stampa primo avviso Servizio civile digitale - apre una nuova scheda
FEBBRAIO 2021
La Coalizione per le competenze digitali raggiunge quota 200

L’alleanza multi-stakeholder costituita nell’ambito di Repubblica Digitale raggiunge le 200 iniziative aderenti.

DICEMBRE 2020
Nasce il Servizio Civile Digitale

L’iniziativa è volta ad accrescere le capacità e le competenze digitali dei cittadini, favorire l’uso dei servizi pubblici digitali per promuovere il pieno godimento dei diritti di cittadinanza.

Vai a innovazione.gov.it Articolo nascita Servizio civile digitale - apre una nuova scheda
DICEMBRE 2020
È online Elements of AI

In collaborazione con la Fondazione Cotec e l'Università degli Studi Roma Tre, il MITD rende pubblica la versione italiana del programma formativo realizzato dall’Università di Helsinki e dalla società finlandese Reaktor per conoscere, imparare e approfondire potenzialità e benefici dell'intelligenza artificiale.

Vai a innovazione.gov.it Articolo lancio Elements of AI - apre una nuova scheda
DICEMBRE 2020
Prima versione del Piano operativo

Viene consolidato il Piano operativo della Strategia Nazionale e vengono avviate attività strutturate per favorire sinergie e collaborazioni nella Coalizione (per esempio, l’apertura di uno spazio dedicato su Forum Italia).

LUGLIO 2020
Prima versione della Strategia Nazionale

Viene formalizzata la prima Strategia Nazionale per le competenze digitali, sui quattro assi individuati, con l’avvio di nuove iniziative a immediato impatto. Contestualmente si consolidano le iniziative governative già avviate sul fronte della scuola e dell’università, della Pubblica Amministrazione, delle imprese, dei cittadini.

APRILE 2020
Lancio della Coalizione Nazionale e centesima iniziativa aderente al Manifesto

L’alleanza multi-stakeholder costituita nell’ambito di Repubblica Digitale entra tra le coalizioni nazionali dell’iniziativa europea per le competenze e le professioni digitali (Digital Skills and Jobs Coalition) e raggiunge le 100 iniziative aderenti.

Vai a innovazione.gov.it Articolo lancio Coalizione Nazionale - apre una nuova scheda
FEBBRAIO 2020
Nasce il team interministeriale

Vengono ampliati obiettivi e ambiti di attività, con una roadmap che punta alla definizione di una strategia complessiva, un piano di interventi e una regia con governo, regioni, associazioni affidata a un comitato guida.

Vai a innovazione.gov.it Articolo nascita team interministeriale - apre una nuova scheda
DICEMBRE 2019
Iniziativa strategica del MITD

Repubblica Digitale viene inclusa dal Ministro per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione nel documento "2025 - Strategia per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione del Paese", come iniziativa strategica nazionale per lo sviluppo delle competenze digitali.

Vai a innovazione.gov.it Articolo iniziativa strategica del MITD - apre una nuova scheda
MAGGIO 2019
Lancio di Repubblica Digitale

Durante la manifestazione Forum PA 2019 viene avviata una chiamata all'azione per stakeholder pubblici e privati a favore di iniziative sulle competenze digitali. Nasce il Manifesto di Repubblica Digitale: chi vi aderisce si impegna a realizzare iniziative di inclusione digitale concrete e misurabili.

Vai a Forum PA Forum PA - link - apre una nuova scheda